Recent comments

  • CSI LEGO 02x01 - Concerto Grosso per il TSMP   9 years 8 weeks ago
    CARO RICCARDO FRIGO, visto e considerato che mi hai chiesto di commentare, io da brava bimba diligente, commento. ma pò, no sta lamentarte. capio? allora: 1- mi piace.si mi piace.quindi quello che leggerai dopo è marginale(tanto per mettere le mani avanti.così non mi vieni a dire "sempre la solita perfettina-pigna in culo a cui non va bene niente") :D 2-troppo lunghi i tempi.nel senso che la scena del traffico dura proprio troppo considerato che è un corto. 3-bravi a fare sia il traffico che la folla al concerto.cavolo ma quanto ci avete messo? è questo che fai invece di venire dalla capozza e dalla contarello???????? 4-i movimenti della macchina fotografica(perchè è una macchina fotografica che usate no?) son un pò rigidi.lo stacco tra un movimento e l'altro è troppo netto....non so neanche come spiegarti.ceste. 5-UUUHAHAHHAAHHAHAHAH!!!CHE FIGATA IL GRUPPO ROCK CHE CANTA LA CANZONE DI NEVE!!!!che ridere!!! 6-che finale eh??? 7- mandami pure a quel paese.soprattutto perchè probabilmente(anzi! di sicuro!) non saprei far di meglio.anche perchè io....vado a lezione!!! :P ciaoooo!!
  • CSI Lego 02x00 - Promo   9 years 9 weeks ago
    Fantastico!!!
  • Vince Tempera   9 years 12 weeks ago

    C'ero anch'io!!! Solo che stavo scattando la foto!!!

    Gran bella serata e bisogna proprio dire che Vince e' uguale a Nixon!!!

  • The Gay Illusionist   9 years 12 weeks ago

    Il corto nasce dall'imput dato da una maglietta rosa e dal desiderio di improvvisare. Cicos si riscopre nel ruolo di omsessuale che aveva già interpretato in Cessy Hills 2, anche grazie a questa fantomatica maglietta rosa e alla fantastica gag ideata dal duo della "voglia di cicci": questi cicci disegnati sull'avanbraccio di Cicos che danno l'idea della gaytà del personaggio.

    Grande capacità nel montaggio di tagliare e montare le scene con le carte, che sembrano magie. La tencica è usata talmente ben che non ci si accorge nemmeno e si pensa che siano vere e proprie magie.

  • I casi del detective Goro - La moneta smarrita   9 years 12 weeks ago

    Il caso per il detective è frivolo, ma si mette alla prova per vedere fin dove può arrivare con le sue capacità.

    Grande capacità di recitazione di tutti gli attori coinvolti, in particolare Cicos che si cimenta in diversi personaggi con passione.

    Corto molto interessante da vedere e rivedere.

  • U.F.O. II   9 years 12 weeks ago

    Vediamo subito la differenza di rapporto che ha l'umano con Wilson II il suo nuovo pupazzo, rispetto al forte legame che aveva con quello rapito dall'alieno. Ciò si esplica nella sconfitta del campione preferito di wrestling, mentre i due lo stanno guardando, mentre quando c'era Wilson il campione vinceva sempre.

    L'alieno pone alla fine della battaglia, come condinzione per riavere Wilson, quella di potersi portare via Wilson II. Una richiesta che sembrerebbe drammatica all'alieno, ma che per l'umano risulta del tutto vantaggiosa, e per una volta l'astuzia umana trionfa su quella aliena.

    Una chicca dopo i titoli di coda, ottima opera del Team Sghebuz.

  • I casi del detective Goro - Il cieco violento   9 years 12 weeks ago

    Vediamo innanzitutto una concentrazione maggiore degli attori nel loro recitare; ad esempio Riki in questo corto impersonifica ben quattro personaggi, quindi si mette a confronto con vari dialetti e vari modi di parlare, riuscendo a cambiare il proprio stile e questo è un gradino in più che il Team Sghebuz a fato nel suo ascendere verso una sempre maggiore professionalità.

  • U.F.O.   9 years 12 weeks ago

    Un prodotto del tutto nuovo. Ambientazione di Molvena, introdotta con un'atmosfera di mistero, grazie anche alla musichina di X-Files.

    Il legame forte tra l'umano e il suo pupazzo, siscontra con il verificarsi di eventi inaspettati.

    Quella dei "cerchi di grana" è forse una delle migliori gag del Team Sghebuz.

    L'ufo ha la giacca rossa, talmente rossa che la sua luce si espande al di là della materia e crea degli aloni di luce intorno al corpo.

  • Cessy Hills 3 - La casa deRUBAta   9 years 12 weeks ago

    Vediamo un cambiamento innanzitutto per quanto riguarda l'ambientazione, non più solo la classica casa di Molvena: si parte infatti da casa di Teo e si finsce addirittura in zona industriale.

    L'influenza dei nuovi attori, in particolar modo di Ruba, si vede anche nell'uso dei doppi sottotitoli, il italiano e in cinese, a dimostrazione della volontà del Team Sghebuz di espandere i propri confini e andare verso il mercato cinese, in maggiore ascesa.

  • The Gay Illusionist   9 years 12 weeks ago
    Emblematico B-movie del Team Sgheuz, ma come tale sarà oggetto di culto nei decenni futuri, magari scalzando addirittura qualche colossal che ad oggi gode di indubbia fama.
  • A.D. - Artificial Deficence   9 years 12 weeks ago

    Vediamo uno spaccato della società del giorno d'oggi, ovvero questo sviluppo tecnologico che portà portarci ad una distruzione di noi stessi.

    La colonna sonora è emblemmatica, elettronico sporcato che dà l'idea del destino a cui andrà incontro lo scienziato pazzo.

    Alla fine il dramma: il robot impazzisce, la tecnologia scappa dalle mani dello scienziato e si ribella. La libertà è il tema finale di questo corto, libertà come perla di vita e linea da seguire sempre.

  • Rock Stars -puntata #01-   9 years 12 weeks ago

    Una produzione un po' a sè stante.

    I temi trattati sono molteplici, ma quello che più mi ha colpito è l'invettiva fatta da Bono nei confronti del problema dei gatti di Hello Kitty. Problema che pochi sollevano, ma molto importante, perchè molti gatti vengono sterminati per le borsette e per gli altri gadget per teeneger.

    I conduttori della puntata riprendono lo stile dei programmi di MTV, gasatissimi, movimentati, con nomi che colpiscono il teeneger.

    Splendida interpretazione di tutti per un prodotto che risulta godibile.

  • Cessy Hills 2 - Sodoma's Tranel   9 years 12 weeks ago

    Come il precedente presenta un'allegoria, forse addirittura più dura: il tema del "pacco". Il pacco come regalo, come generosità di un uomo che si dona, da dietro, dentro alla persona che stà davanti a lui. Un regalo che esperime secondo me la generosità, quindi un tema positivo (in contrasto col precedente Cessy Hills).

    Grande il Team Sghebuz che propone queste riflessioni sulla vita.

  • Cessy Hills   9 years 12 weeks ago

    Con questo cortometraggio si ritorna al bianco e nero e si ritorna anche ad un linguaggio ancestrale: il dialetto veneto, che però viene attualizzato grazie alla traduzione in inglese maccheronico. La vicenda esprime una chiara allegoria dell'avidità umana che si esprime nella figura del baro che pur di vincere inganna il suo amico. Finisce in una scena grottesca con un classico inseguimento.

  • Arrivano i mostri   9 years 12 weeks ago

    La storia riprende un classico che richiama molti manga, un mostro che minaccia la terra e una forza del bene che la difende. I fattori stilistici che lo contraddistinguono riguardano soprattutto la parte tecnica, con innovazioni nelle riprese fatte con modalità videogioco sparatutto, e il montaggio delle scene con la trasformazione roteante. Innovativo.

  • Che brutta giornata sig. Culatello!   9 years 12 weeks ago

    Prosegue sulla scia del non-sense con il racconto della giornata nera di Culatello. Egli svolge un lavoro invidiato, ma la giornata inizia male quando rompe la sua maglietta preferita e culmina con la caduta dalle scale. L'uomo ha già le stampelle pronte, quasi che la provvidenza gli avesse suggerito di lasciarle lì. Cortometraggio che si conclude con una tristezza assoluta perchè quest'uomo farà fatica a sopravvivere senza il suo lavoro e senza l'uso delle sue gambe.

  • Ragazzi con problemi   9 years 12 weeks ago

    E' l'apotesi del non-sense.

    Mi ha stupito la capacità di creare dal nulla una scena che fa riflettere su temi importanti a partire da vicende che sembrerebbero ridicole.

    Veramente geniali.